LA VITA A COLORI DELL’ ARTISTA

LA VITA A COLORI DELL’ ARTISTA

Il colore fa parte della nostra vita quotidiana ed è uno degli strumenti fondamentali per l’artista.

Il colore trasmette emozioni e sentimenti e ci permette di esprimere noi stessi anche, ad esempio, tramite le tinte che scegliamo per vestirci o per arredare la casa.

Allo stesso modo in ambito artistico, nel realizzare le sue opere l’artista non solo si avvale dei colori per dare vita alle forme ma anche per esprimere e suscitare stati d’animo.

LE POTENZIALITÀ DEL COLORE

L’organismo umano è pura energia elettromagnetica e agendo con i colori è possibile intervenire su questi equilibri: le loro vibrazioni entrano in contatto con il nostro corpo e lo influenzano, senza che ce ne rendiamo conto a livello fisico.

Un colore può esprimere un’emozione, un sentimento, uno stato psichico molto più efficacemente delle parole perché il loro effetto agisce ad un livello invisibile e molto più profondo di quello materiale. I colori caldi ad esempio risultano più aggressivi, irrequieti e stimolanti dei colori freddi i quali invece hanno un effetto tranquillizzante, rasserenante e calmante.

L’associazione colore-emozione è naturale per l’essere umano sin dai tempi più antichi e oggigiorno più che mai, costituisce un binomio fondamentale della comunicazione pubblicitaria dato che il colore è quello che per primo catalizza l’attenzione del fruitore.

COLORI E STATI D’ANIMO

Sapevi che la predilezione per un determinato colore può corrispondere a un preciso stato d’animo? Anche il temperamento di una persona, le sue attitudini e il suo carattere possono essere svelati dalla scelta di un colore piuttosto che un altro.

Nulla di trascendentale, i colori ci aiutano a esprimere emozioni e sensazioni perché fanno parte della nostra realtà, la rappresentano e sono uno strumento di base per stimolare la curiosità e sviluppare la creatività. Non a caso usiamo spesso la simbologia dei colori nelle nostre espressioni quotidiane: una giornata nera è da dimenticare mentre vedere tutto rosa significa che tutto è meraviglioso. Si può essere rossi di rabbia, viola di vergogna o verdi d’invidia, mentre la paura ci sbianca …

COSA SONO I COLORI?

Ma cos’è in definitiva il colore? Il colore è la percezione visiva di determinate lunghezze d’onda ed è generata da segnali nervosi che arrivano al cervello.

Lo spettro solare a noi visibile si trova tra i raggi infrarossi e gli ultravioletti e ne possiamo ammirare tutta la magia quando appare l’arcobaleno.

I colori dello spettro a noi visibili vanno quindi dal rosso, all’arancione, al giallo, al verde, al blu, all’indaco, e al viola.

BREVI CENNI DEL LORO ASPETTO SIMBOLICO

ROSSO: simbolo dell’energia vitale sia mentale che fisica e sinonimo di forte passionalità. Questo colore stimola la creatività e infonde una straordinaria forza sia psichica che motoria.

ARANCIONE: simbolo di armonia interiore, di creatività artistica e di fiducia in se stessi e negli altri. Agisce sulla nostra vitalità aumentando la capacità di reagire alle avversità della vita.

GIALLO: simbolo della luce del sole ma anche della conoscenza e dell’energia sia intellettuale che nervosa. Favorisce l’immaginazione  e la capacità di concentrazione.

VERDE: simboleggia la perseveranza e la conoscenza superiore. Questo colore emana un senso di equilibrio, compassione e armonia. Infonde una sensazione di giustizia e grandezza d’animo oltre a conferire tenacia e perseveranza nel seguire i propri progetti.

BLU: simbolo di armonia, equilibrio e calma, ha la facoltà di rilassare il corpo e ad allontanare il senso di ansia, portando equilibrio nella sfera emotiva.

INDACO: simbolo di spiritualità e risveglio interiore. Chi si sente attratto da questo colore tende a elevarsi e a guardare in profondità la realtà circostante per ottenere l’appagamento interiore che il mondo esteriore nega all’individuo.

VIOLA: simboleggia l’attitudine a identificarsi con il prossimo. Accresce inoltre la capacità creativa e la fantasia inibendo l’eccesso di razionalità.

CARATTERISTICHE DEL COLORE

All’interno di ogni gamma di colore vi sono diverse tinte e tonalità. Prendiamo ad esempio il Rosso che è una tinta pura, luminosa e vibrante e vi aggiungiamo del Bianco: otteniamo così una tonalità del Rosso, un Rosa morbido, pallido, calmo, esatto contrario del palpitante Rosso.

Le caratteristiche del colore sono:

TINTA: attributo per mezzo del quale si definisce un certo colore: Rosso, Giallo, Verde, ecc… (Fig. 2)

TONALITÀ: un colore ad esempio può avere un tono più chiaro o più scuro. Nell’esempio descritto nell’immagine sottostante, il Rosa è una tonalità del Rosso (Fig. 2)

SATURAZIONE: è la misura della purezza ovvero dell’intensità di un colore.

LUMINOSITÀ: valore chiaro o scuro del colore anche in rapporto al contesto: lo stesso colore apparirà chiaro in un contesto scuro e viceversa, scuro in un contesto chiaro.

VALORE: indica la quantità di Bianco, Nero o Grigio presenti nel colore.

CERCHIO CROMATICO

Molti studi scientifici sono stati fatti sui colori ma fu Goethe, poeta e scrittore, ad accorgersi che i colori erano in grado di produrre sensazioni psicologiche. Per lui erano qualcosa di vivo e umano e in tal modo li studiava osservandone le dinamiche. Evidenziò, ad esempio, come uno stesso identico colore viene percepito in modo diverso a seconda dello sfondo sul quale è posto.

Alcune delle sue intuizioni furono di fondamentale importanza nella storia della pittura contemporanea come:

– la scoperta dei COLORI COMPLEMENTARI che sul cerchio cromatico sono quelli diametralmente opposti: Rosso e Verde – Arancione e Blu – Giallo e Viola

– l’effetto visivo del CONTRASTO SIMULTANEO che si determina ponendo un colore in rapporto ad altri. Ad esempio un colore luminoso a contatto del suo complementare, meno luminoso, fa sì che il primo appaia più luminoso di quanto apparirebbe su uno sfondo bianco.

– i fenomeni delle influenze reciproche dei colori, e delle OMBRE COLORATE, particolarità usata moltissimo dagli Impressionisti francesi. Questi, miscelando i colori complementari, ottenevano ombre tendenti al blu o al viola, al verde o al rosso scuro, senza necessità di usare il nero o il grigio.

 

COLORI PRIMARI: Rosso, Giallo, Blu

COLORI SECONDARI: Arancione: ottenuto dalla mescolanza di Rosso e Giallo. Verde: ottenuto dalla mescolanza di Giallo e Blu. Viola: ottenuto dalla mescolanza del Blu con il Rosso.

COLORI COMPLEMENTARI: sul cerchio cromatico sono diametralmente opposti: Rosso e Verde – Arancione e Blu – Giallo e Viola